Archivio eventi 2009 - Sito Istituzionale del Comune di Serri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio eventi 2009

Eventi > Archivio eventi

Il 13 dicembre di ogni anno, la Chiesa universale festeggia la Santa Martire Lucia, e in ogni parte del mondo sono tante le iniziative organizzate in suo onore. In questo 2009, anche lo spazio fieristico di Serri dedicato alla santa, è stato teatro per un nuovo progetto, la Fiera Natale, curato dalla Coop. Noesis, con la partecipazione del P.L.U.S., e di tutti i paesi del Sarcidano e della Barbagia di Seulo.

Il 12, al mattino, i sindaci hanno inaugurato la fiera, addobbata in clima festoso, nella quale l’ esposizione, la degustazione e la vendita di manufatti e di prodotti tipici della zona, hanno fatto da cornice all’ evento. Il folk con la musica, i gruppi, i canti, e lo spettacolo con clown e trampolieri, hanno rallegrato i presenti, raccolti attorno ad uno speciale falò, acceso al centro della piazza.

Tutti soddisfati per l’ esito della due gironi in fiera, ben partecipata da turisti e visitatori, che hanno colto l’ occasione per fare i primi acquisti da mettere sotto l’ albero: l’ olio di Escolca, i salumi di Serri, il panettone di Nurri, i ravioli di Sadali, e tanto ancora.

“E’ piacevole vedere tutti i paesi riuniti per promuovere e sviluppare l’ economia di questo piccolo angola di Sardegna”, ha esordito il sindaco di Serri Samuele Gaviano, “ci auguriamo che il 2010 sia un anno prospero, e concretizzi le idee della Provincia, presente alla Fiera, sulla creazione in questo spazio, di un polo permanente per il commercio dei prodotti della terra”.


Commozione e gioia alla Cerimonia per il ricordo dei Caduti in Guerra, organizzata dall’ Amministrazione comunale, mercoledì 4 novembre 2009. Dopo la Santa Messa celebrata dal parroco don Simon e dal diacono Claudio Cera, alla presenza di rappresentanze civili e militari del paese, del territorio e della Sardegna, il corteo si è spostato in piazza Eroi, per proseguire con la commemorazione.

Gli squilli di tromba e i canti curati dal Coro Polifonico “Santa Lucia” hanno solennizzato la festa, che ha visto quest’ anno, l’ inaugurazione del pennone con la bandiera, installato accanto al Monumento.

“Da oggi, anche sui cieli di Serri, sventoleranno i tre colori, nel ricordo di quanti hanno dato la propria vita per mantenere alto il nome della Patria, e per quelli che ogni giorno lavorano e si impegnano in difesa dei principi, per portare avanti una società sana, forte, matura”.

Il Sindaco Samuele Gaviano, ha ricordato nel suo discorso i sei paracadutisti morti lo scorso settembre in un attentato a Kabul, e ha salutato con segni di riconoscenza i militari di Serri impegnati in missioni di pace, già premiati l’ anno precedente.

In questo 2010, segnato da gravi catastrofi naturali, l’ Amministrazione ha voluto dare un omaggio ai volontari del posto che hanno sacrificato energie fisiche e mentali nelle terre d’ Abruzzo, profondamente colpite dal terremoto, per riportare armonia e pace: Mauro e Francesca Pilia, due fratelli residenti a Serri, impegnati nell’ Associazione di Volontariato Protezione Civile di Guasila. Una pergamena, il segno del ringraziamento di tutta la comunità per questi giovani.

Durante la cerimonia è stata anche letta per la prima volta la Preghiera dei Morti in Guerra, preceduta dal richiamo, nome per nome di tutti i compaesani, caduti vittime nelle Grandi Guerre. A conclusione, recita delle poesie degli alunni delle scuole, benedizione solenne e rinfresco per ospiti e presenti, nel Centro di Aggregazione Sociale.


Il progetto “1180 miles”, proposto dall’ Assessorato alle Politiche Sociali e Condizione Giovanile della Provincia di Cagliari, consiste nel confronto multilaterale tra giovani distanti geograficamente 1180 miglia via mare, dalla città di Cagliari in Sardegna a quella di Smirne in Turchia, tra i quali è possibile sviluppare un cammino di crescita culturale e sociale. Di questo gruppo di ragazzi della nostra Provincia, fa parte anche una cittadina di Serri, Silvia Anedda che con entusiasmo ha partecipato all’ iniziativa; anche l’ Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Samuele Gaviano, appoggia a pieno il progetto ed è pronta ad ospitare a febbraio la delegazione in visita nell’ Isola.
Pubblichiamo di sotto una breve dichiarazione di Silvia; nella foto, lei con il Sindaco di Buca.
“1180 MILES, sono le miglia che separano Cagliari da Smirne, l'evoluta città turca dove si è svolta la fase transnazionale di un nuovo importante progetto del programma comunitario “Gioventù in azione” a cui è stato dato appunto questo nome. Il 26 ottobre, dopo una serie di incontri preparatori, io e altri undici ragazzi provenienti da diversi paesi della provincia di Cagliari, siamo partiti per la Turchia dove siamo stati accolti calorosamente dal gruppo di ragazzi turchi insieme ai quali siamo stati protagonisti del primo seminario internazionale sulla cittadinanza europea attiva. Sono stati quattro giorni davvero intensi, ricchi di attività volte a far capire a noi giovani, che possiamo e dobbiamo svegliarci, interessarci alla vita sociale e perché no, a quella politica, informarci, prendere la parola, proporre e agire. Abbiamo avuto la possibilità di incontrare il sindaco e l’assessore alla cultura della città di Buca (dipartimento di Smirne) a dimostrazione del fatto che le istituzioni sono vicine ai giovani e pronte a riceverli e sostenerli. Si è così creato un gruppo coeso che ha iniziato a porre le basi per la formazione di una consulta provinciale giovanile che raccolga tutti i giovani della provincia che hanno voglia di confrontarsi tra loro e unire le idee che verranno ascoltate da chi di dovere. Naturalmente durante il soggiorno non è mancato il divertimento, la partita a pallone Turchia-Italia e la visita alle bellezze straordinarie del luogo come l’antica città di Efeso e le moschee. A febbraio accoglieremo nella nostra isola il gruppo turco per continuare con loro quest’avventura, cercando di fargli apprezzare la nostra cultura così come loro hanno fatto con noi”.


Ottima partecipazione al “Convegno Interdisciplinare sulla Sardegna Nuragica” in programmazione nella cittadina di Isili, poi trasferito nelle ultime ore al Comune di Serri. Organizzato dalle Associazioni Culturali “Caravella” e “Agorà Nuragica”, si è tenuto nel piccolo centro del Sarcidano, noto per il Santuario di Santa Vittoria, sabato 24 ottobre 2009, nella sala incontri presso il Centro di Aggregazione Sociale.

Ad aprire il convegno, il Sindaco Samuele Gaviano, che ha incentrato il discorso di saluto sull’ importanza dell’ area archeologica sulla Giara di Serri, e sulla relazione di questa con le altre realtà presenti nell’ Isola, datate periodo nuragico.


Sono intervenuti diversi esponenti del mondo archeologico internazionale:

-          Massimo Pittau, Sulla teoria del nuraghe – fortezza

-          Donatello Orgiu, La sacralità del nuraghe: facile da dimostrare, difficile da accettare

-          Orbella Demuro, Quando i nuraghi divennero santi. Riuso culturale dei siti nuragici in età bizantina.

-          Mauro Maxia, I nomi di 4000 nuraghi. Alcune ipotesi su funzioni e usi

-          Franco Laner, Nuraghe – fortezza: madre di ogni sciocchezza!

-          Giacomo Paglietti, Tipologia degli agglomerati capanni coli del villaggio di Su Nuraxi di Barumini

-          Mauro Zedda, La società nuragica: elitaria o egualitaria?

-          Marco Sanna, Analisi probabilistica dell’ orientamento astronomico dei nuraghi

-          Arnold Lebeuf, The lunar measures at Santa Cristina

-          Roberto Sirigu, La civiltà nuragica come “nave di Teseo”. I paradossi del cambiamento come problema archeologico.

Il convegno è durato più di 12 ore: solo la pausa pranzo ha momentaneamente interrotto le relazioni dei numerosi convenuti, e si è concluso con un animato dibattito.




In occasione della Fiera di Santa Lucia, che si è tenuta a Serri dal 19 al 22 settembre 2009, presso la sala conferenze è stata allestita una mostra di opere, di vari artisti locali e del territorio: tra queste, i quadri della sig.ra Caterina Ballicu, che vanta un ricco curriculum, esponendo in diverse gallerie e conquistando premi per i suoi lavori.

Originaria di Serri, per il rapporto di stima e d’ affetto che nutre per il paese natale, ha fatto dono di n. 37 quadri, chiedendo al sindaco Gaviano di esporli nei locali comunali, vietandone la vendita. Le sue opere raffigurano soprattutto paesaggi, composizioni floreali e animali.

Durante l’ ultimo Consiglio, il primo cittadino ha letto l’ atto di donazione, mostrando una rappresentanza dei lavori, confermando la volontà della sig. Ballicu. Negli ultimi due anni, altri artisti, Gonario Loddo e Maria Marrocu, hanno donato al Comune un loro quadro, che si trova rispettivamente nell’ aula consiliare e nell’ Ufficio del Sindaco.


Tanta, tantissima partecipazione di turisti e visitatori alla Fiera di Santa Lucia nell’ edizione di settembre 2009. La tradizionale processione che ha accompagnato il simulacro della Santa, dalla parrocchiale in paese, fino alla chiesetta campestre, ha ufficialmente decretato l’ inizio dei festeggiamenti.
Nell’ area fieristica è ancora esposto il cartello “Lavori in Corso”: l’ Amministrazione, guidata dal sindaco Samuele Gaviano, ha infatti stanziato oltre 100 mila euro per la riqualificazione della zona: viabilità, muretti a secco, servizi, parcheggi e verde pubblico. Nella fiera, che sorge sull’ incrocio ss 128 – ss 198, nel cuore del Sarcidano e alle porte con la Barbagia di Seulo, il primo cittadino e i suoi collaboratori puntano all’ incremento dell’ economia del territorio, con un mercato a cadenza settimanale: prodotti della terra, di contadini e pastori, ma anche artigianato ( la così detta filiera corta ), sulla cui idea si sta predisponendo un protocollo d’ intesa, nel quale potrebbero aderire la Provincia, la Regione Sardegna, il GAL e altri enti. Su questo e sullo sviluppo economico, era incentrato il Convegno inaugurale di domenica 20, partecipato da esperti di settore e rappresentanti di imprese, nonché vari imprenditori: Sardex.net, il baratto del nuovo millennio, e www.turismoserri.com, l’ idea di un gruppo di ragazzi di Serri “I Giovani Bronzetti”, con progetti e iniziative di cui si è parlato per un’ intera mattina nella sala conferenze, arredata con opere di artisti del posto e della zona.
Nello spazio tutto attorno, grande partecipazione alla Fiera della Biodiversità, con animali sardi a rischio di estinzione: l’ asino, il cavallino della Giara, e ancora caprette, pony, galline peruviane e cinesi. A fianco, il ritorno dei Gioghi di Buoi, con una mostra tutta a loro dedicata: cinque coppie, ben addobbate e ammaestrate, forti attrattori per grandi e piccini.
Come intrattenimento, il Comune e la Soc. Coop. Soc. Noesis, hanno pensato agli artisti di strada, e alle esibizioni dei gruppi folk “Santa Vittoria” di Serri e “Fra Nicola” di Gesturi, con le musiche e gli strumenti della tradizione isolana.
Cornice dell’ evento fieristico, la mostra mercato dei prodotti eno-gastronomici e artigianali, con dimostrazioni e degustazioni. Grosso successo al pomeriggio con la Sagra de is Pizzottis serresus, tipico taglio di pasta lavorata a mano, e con la sfilata di abiti da cerimonia, dal 1930 a oggi, che ha chiuso in bellezza le manifestazioni della domenica.
I festeggiamenti sono poi proseguiti fino al martedì, con la processione attorno all’ area fieristica e la Santa Messa Solenne, presieduta da don Francesco Farris, parroco di Gergei; durante la liturgia, alla presenza degli alunni delle scuole, è stato inaugurato il nuovo anno scolastico 2009/10, con il discorso del sindaco, incentrato su fede, famiglia e formazione, le tre effe sulle quali si era pronunciato anche Papa Benedetto XVI, durante l’ ultima visita in Sardegna.


Il Comune di Serri e la Soc. Coop. Soc. “Noesis”
in collaborazione con: Regione Autonoma della Sardegna, Provincia di Cagliari, Comunità Montana “Sarcidano Barbagia di Seulo”, Consorzio Turistico dei Laghi, Gruppo “Giovani Bronzetti”, Turismoserri.com,
Asl n. 8 Servizio Veterinario Ente Fiera “Armentu Sarcidanu”, Parrocchia San Basilio Magno
presentano

Fiera di Santa Lucia
Serri - 19, 20, 21 e 22 settembre 2009
La Festa del Sarcidano


Programma religioso
Sabato, 19 settembre
ore 16:30, Santa Messa nella chiesa parrocchiale.
ore 17:30, Processione con il simulacro della Santa verso la chiesa campestre, accompagnato da Paolo Mallus alle launeddas, con la partecipazione di cavalieri e di gruppi folk.

Domenica, 20 settembre
ore 11:30, Santa Messa Solenne presso la chiesa campestre, animata dal coro parrocchiale.

Lunedì, 21 settembre
ore 16:30, Santa Messa nella chiesa di Santa Lucia.

Martedì, 22 settembre
ore 10:30, Processione attorno all’ area fieristica.
ore 11:00, Santa Messa Solenne presieduta da don Francesco Farris, e Inaugurazione del Nuovo Anno Scolastico; i canti sono curati dal Coro Polifonico “Santa Lucia” di Serri.

Programma civile
Domenica, 20 settembre
ore 09:30, Apertura Mostra mercato delle produzioni eno – gastronomiche e dei lavori artigianali con dimostrazioni e degustazioni. Presenti gli stand delle Associazioni “La Fenice” e “Alfabeto del Mondo” con interessanti e coinvolgenti giochi e iniziative.
ore 09:45, Apertura de “La FIERA della BIODIVERSITA’”, con l’ esposizione e la valorizzazione di razze autoctone di interesse zootecnico in pericolo di estinzione. Mostra di Gioghi di buoi da tutta la Sardegna.
ore 10:00, Inaugurazione della Fiera di Santa Lucia. Apertura Mostra di Pittura, dell’ artista Caterina Ballicu e premiazione del Concorso Grafico – Pittorico “Disegna il Rione, scopri il tuo paese”.
Conferenza di presentazione del sito internet www.turismoserri.com e dei lavori del progetto di azione 1.2 “Serri on line”, a cura del Gruppo informale Giovani Bronzetti.
Convegno di presentazione di Sardex: la Rete Sarda di Scambio Commerciale. Interverranno: l’ economista Dr. Simone Atzeni, e il fondatore Dr. Gabriele Littera; modera Franco Contu, esperto di marketing. “Questa giornata intende proporre riflessioni sul sistema economico attuale e sul ruolo che il moderno baratto può giocare nelle piccole comunità, anche presentando una nuova realtà tutta sarda ma aperta al mondo. Parteciperanno agli incontri rappresentanti del Ministero, della Regione Sardegna, della Provincia di Cagliari, ed esponenti di enti, consorzi e associazioni del territorio”.
ore 16:00, Spettacolo circense per grandi e piccini, con trampolieri, equilibristi, giocolieri e mangiafuoco.
ore 17:00, Esibizione di gruppi folk, con le musiche e gli strumenti della tradizione sarda.
ore 17:30, Sagra de is “Pizzottis Serresus”, lavorazione a mano e degustazione, secondo le ricette delle massaie locali.
ore 18:00, Presentazione del libro “L’ ultima frontiera dell’ onore – I Sardi a Salò”, a cura dell’ autore Angelo Abis.
ore 19:00, “Is ‘estiris de sa Coia, de is annus 1930 a oi”: Sfilata di abiti da cerimonia dai primi anni del ‘900 a oggi, con la partecipazione di Andrea Gloria Cogoni, e Gianni & Danila.


Durante l’ intera manifestazione, saranno presenti in Fiera lo spettacolo viaggiante, con lo spazio dei divertimenti e i giochi da Luna Park. Tutte le manifestazioni si svolgeranno nell’ area fieristica di Santa Lucia, presso l’ incrocio s.s. 128 – s.s. 198.


Per info: 3204272835 – 3204272880 - fiera.serri@tiscali.it - www.comune.serri.ca.it



Dal 31 agosto al 2 settembre, Serri è in festa per il Santo Patrono, Basilio Magno di Cesarea: a lui è dedicata la chiesa parrocchiale, un grazioso gioiello tra gli edifici di culto della Diocesi di Cagliari, alla quale appartiene.
L’ amministrazione comunale, guidata dal giovane sindaco Samuele Gaviano, sulla base di accurate ricerche storiche, sta per appaltare i lavori di sistemazione del piazzale e dell’ area limitrofa, col fine di riqualificare la “zona antica” di Serri, grazie a un finanziamento di 550 mila euro.
“Ringrazio il comitato”, aggiunge il primo cittadino, “e quanti hanno offerto un contributo per la festa patronale, così cara e sentita dalla nostra comunità”. Per quest’ anno, il comitato propone un ricco calendario di iniziative:

Il Comitato
in collaborazione con
Comune di Serri, Provincia di Cagliari, Regione Autonoma della Sardegna,
Associazione Enti Locali per lo Spettacolo, A.T. Pro Loco,
presenta

Festeggiamenti in onore del Santo Patrono
San Basilio Magno

Serri, 31 agosto, 1 – 2 settembre


PROGRAMMA RELIGIOSO


Lunedì 31 agosto, ore 18:00
S. Messa e processione con la partecipazione di cavalieri e gruppi folk.

Martedì 1 settembre, ore 10:30
S. Messa Solenne

Sabato 29 e lunedì 31, ore 09:00 – 12:00
Confessioni



PROGRAMMA CIVILE

Lunedì 31 agosto, ore 22:00
Spettacolo in piazza con il Gruppo “I Migliori Anni”

Martedì 1 settembre, ore 22:00
Piero Marras in concerto

Mercoledì 2 settembre, ore 22:00
Spettacolo di illusionismo, musica e magia con Alfredo Barrago.

Estrazione biglietti Concorso a premi.


Il Comune di Serri

vi invita

all’ Inaugurazione dell’ ex Monte Granatico
e alla Cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria
al Rag. Enrico Rais

Serri, 26 luglio 2009

ore 10:30
Inaugurazione e riapertura locali ex Monte Granatico,
con taglio del nastro.

ore 10:45
Benedizione e deposizione del Crocefisso.

ore 11:00
Seduta Straordinaria di Consiglio Comunale
per il conferimento della Cittadinanza Onoraria
al Rag. Enrico Rais

ore 12:00
Aperitivo



Si ringraziano la Soc. Coop. Soc. “Noesis”, il Centro di Aggregazione Sociale,
il Gruppo “Giovani Bronzetti” e quanti hanno collaborato per la buona riuscita della cerimonia.


Monumenti Aperti

Serri, 23 – 24 maggio 2009




Per la prima volta, il piccolo paesino del Sarcidano, ospita la ben nota manifestazione, aprendo ai turisti le porte dei monumenti: il Santuario Federale Nuragico di Santa Vittoria, una delle principali testimonianze archeologiche dell’ Isola, meta di numerosi visitatori e oggetto di largo interesse da parte delle università di tutto il mondo; la chiesa parrocchiale di San Basilio Magno in stile romanico – pisano, con tre altari in legno in stile barocco del seicento, e altri gioielli d’ arte sacra; la chiesetta di Sant’ Antonio, situato nel cuore del centro storico, e le due campestri di Santa Lucia, nei pressi della famosa Fiera, e di San Sebastiano.

L’ organizzazione propone quattro suggestivi percorsi a tema: il percorso Nuragico, che si svolge interamente nell’ area archeologica di Santa Vittoria; il percorso Gastronomico, che inizia da un’ abitazione rustica, dove le massaie insegneranno l’ arte della lavorazione a mano di due tagli di pasta locale, e si conclude nei pressi di San Sebastiano, in un panorama oltre ogni aspettativa; il percorso Storico, tra le due chiese paesane e le case tipiche, dove ancora si possono ammirare gli “antichi mestieri”, tra i cortili rurali; il percorso Naturalistico, con la visita alla chiesa di Santa Lucia e, a seguire, un itinerario ippico, tra la vegetazione incontaminata che adorna l’ altopiano di Serri.

Per l’ accoglienza e la giusta informazione, è stato creato un INFO POINT, presso il quale è offerto servizio di interpreti in più lingue e di pronto soccorso; vasto è anche il programma di iniziative e manifestazioni, predisposte per l’ occasione:

-          Sabato 23 maggio, dalle ore 16:00, nell’ abitazione del sig. Gaviano, via Roma n. 39, esibizione Coro Polifonico “Santa Lucia” di Serri.

-          Domenica 24 maggio, dalle ore 09:30, nella chiesa parrocchiale di San Basilio Magno, esibizione Coro Polifonico “Santa Lucia” di Serri.

-          Domenica 24 maggio, dalle ore 16:00, presso il Santuario Federale Nuragico di Santa Vittoria di Serri, esibizione del Coro Polifonico “Voci in Musica” di Serri e del Gruppo Folk “Santa Vittoria” di Serri.

-          Domenica 24 maggio, dalle ore 15:00, presso l’ abitazione sita in via Santa Vittoria n. 62, le massaie locali, secondo le antiche ricette tramandate nelle generazioni, promuoveranno un corso per la preparazione a mano di due tagli di pasta locale, “is pizzottis e sa fregula serresa”, con ingredienti biologici e genuini. Il corso è gratuito ed è aperto a tutti…

Tutti i monumenti di Serri saranno visitabili: Sabato, 23 maggio, dalle ore 15:00 alle ore 21:00, e Domenica, 24 maggio, dalle ore 09:00 alle ore 21:00.

Inoltre, i bed and breakfast di Serri offrono la loro ospitalità per l’ alloggio e la prima colazione, al prezzo unificato di € 20,00 a persona; idem, per i ristoranti, € 20,00 a persona, con un delizioso menù caratteristico.

Vi aspettiamo…



Per info:

www.monumentiaperti.it

 
Torna ai contenuti | Torna al menu