Archivio eventi 2010 - Sito Istituzionale del Comune di Serri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio eventi 2010

Eventi > Archivio eventi

TV 2000

la tv che ti accende

presenta

Borghi d'Italia

Serri

lunedì 25 ottobre 2010 ore 10,00

domenica 31 ottobre 2010 ore 13,30

Canale TV 2000 del  digitale terrestre


Canale 801 di SKY



______________________________________________________________________________________________________________

Fiera di S. Lucia , festa del Sarcidano. Serri 18, 19 20, 21 settembre. Scarica il programma

scarica il programma File 1 e File 2



______________________________________________________________________________________________________________



Festeggiamenti in onore di San Basilio Magno Patrono di Serri
PROGRAMMA RELIGIOSO
Martedì, 31 agosto
ore 17:30,
Santa Messa e processione per le vie del paese con il simulacro del santo. Parteciperanno i gruppi folk di Serri ed Escalaplano, i cavalieri, le confraternite di Genoni e Nureci. La precessione sarà accompagnata dagli strumenti tradizionali sardi e dalla banda musicale di Nurri.
Mercoledì, 01 settembre
ore 10:30,
Santa Messa in onore del Patrono.
PROGRAMMA CIVILE
Martedì, 31 agosto
ore 22:00,
Spettacolo in piazza con il Gruppo Musicale “ETNIAS in concerto”.
Mercoledì, 01 settembre
ore 16:00,
Spettacolo in piazza con artisti e giocolieri.
ore 22:00,
Spettacolo varietà in piazza con il Gruppo “BALLIAMO sul MONDO”.
Sabato, 04 settembre
ore 22:00,
Commedia dialettale “Sa Meri”, presentata dalla compagnia teatrale di Nuragus “Centu concas, centu battittasa”. A seguire Estrazione a Premi.
Durante i festeggiamenti è possibile visitare la mostra “Cerrendi Arregodusu”, nei locali della scuola Primaria di Serri.



______________________________________________________________________________________________________________


Dopo un lungo lavoro, svolto grazie al progetto “Ricerca su Musica e Poesia di Tradizione Orale”, promosso e finanziato dall’ Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Cagliari, ai sensi della L.R. n. 26, e dai Comuni di Isili, Nuragus e Serri, nasce un’ opera preziosa, che contiene alcuni tra i più rappresentativi documenti sonori ereditati a voce di padre in figlio, e ora incisi in un supporto, affinché possano essere conservati ancora a lungo nel tempo.
Il cd, che verrà distribuito gratuitamente a tutte le famiglie della comunità, è in formato extra, e si caratterizza sia di tracce audio che di contenuti multimediali: le prime possono essere ascoltate in qualsiasi lettore cd, mentre per visualizzare gli altri è necessario un computer, nel quale è possibile ascoltare tutte le anteprime.
E’ stato anche realizzato un sito internet, www.musicaisilinuragusserri.net dove sono disponibili alla visione e all’ ascolto di turisti, visitatori, emigrati, tutti i documenti raccolti.
Il lavoro verrà presentato a Serri domenica 18 luglio 2010, alle ore 17:00, presso i locali dell’ ex Monte Granatico. Interverranno il Sindaco Samuele Gaviano, e i coordinatori del progetto Marco Lutzu e Andrea Congia.
“Ringrazio quanti hanno collaborato per la realizzazione di questo progetto.”, aggiunge il sindaco Gaviano, “I cori polifonici di Serri, il gruppo folk, le signore del Centro di Aggregazione Sociale, e tanti altri, che con strumenti della tradizione, canti, ricordi, hanno offerto un prezioso contributo culturale per la comunità e per il territorio”.


Verrà inaugurato sabato 3 luglio 2010, presso gli spazi della Fiera di Santa Lucia di Serri, il Mercato dei Produttori. Alle ore 10:00, il taglio del nastro, seguirà un convegno di presentazione; al termine, visita agli stand, con l' intrattenimento di musiche della trazione isolana.


Il Sarcidano e la Barbagia di Seulo sono sempre stati territori vocati alla produzione di prodotti agroalimentari di ottima qualità; il progetto del Mercato dei produttori ha lo scopo di valorizzare questi punti di forza, spingendo ad un incontro tra i produttori e i consumatori, riducendo i passaggi commerciali per arrivare sulle tavole dei sardi sempre con la massima qualità e la tradizione di sempre. Pasta, vino, pane, formaggi, miele, dolci, frutta e verdura, biologici e convenzionali, di ottima qualità e freschezza ogni settimana a disposizione dei consumatori.


La fiera di Serri si trasforma in un mercato di prossimità ed ospita i produttori del Sarcidano e Barbagia di Seulo aprendo i suoi spazi ogni settimana dell' anno, dalle ore 8:00 alle 14:00. Tra gli stand ( box ) del Mercato dei Produttori sarà possibile trovare la freschezza e la qualità che cerchi e conoscere il territorio. In concomitanza delle aperture verranno realizzati degli eventi speciali, quali convegni, mostre, corsi. Le aziende aderenti al progetto Mercato dei Produttori hanno sottoscritto un accordo per rendere ancora più trasparente e chiaro il prezzo di vendita. Un' etichetta comune a tutti i produttori segnalerà provenienza, composizione, conservazione, origine e modi di fabbricazione e la qualità con un rapporto qualità/prezzo chiaro e trasparente.


Negli ultimi anni è aumentata la richiesta di prodotti di qualità, genuini e rispettosi dell' ambiente. I prodotti biologici, DOC, DOP, IGT, si stanno ritagliando una buona fetta di mercato uscendo dalla nicchia e valorizzando le nostre tavole di casa e dei ristoranti. La riduzione della filiera, nel rispetto delle specificità alimentari, è il punto principale che ha spinto la Provincia di Cagliari a realizzare il Mercato dei Produttori, un progetto sperimentale che metterà insieme consumatori e produttori del territorio, riducendo i passaggi commerciali e dando un messaggio ecologico. Un prodotto genuino e fresco, acquistato a pochi chilometri dal punto di produzione, ridurrà di chilometri percorsi per arrivare sui banchi di vendita, le emissioni di Co2 e lo smaltimento dei prodotti di imballaggio. Una tendenza e un' etica di acquisto che porterà benefici ai nostri produttori e all' ambiente.



Dal 3 luglio, consulta il calendario su : www.mercatodeiproduttori.it


Fiera di Santa Lucia, la Festa del Sarcidano, è stata un grande successo, considerati i numeri dell’ evento stesso: notevoli le presenze, ottime le vendite di prodotti eno – gastronomici. Soddisfati anche gli organizzatori ( Comune di Serri, Coop. Noesis e Associazione Giovani Bronzetti ) che in collaborazione con Regione Autonoma della Sardegna, Provincia di Cagliari, Comunità Montana “Sarcidano Barbagia di Seulo”, Consorzio Turistico dei Laghi, Ente Foreste della Sardegna, Asl. n. 8 Servizio Veterinario Ente Fiera “Armentu Sarcidanu”, A.T. Pro Loco, Agenzia LAORE Sardegna SUT Sarcidano-Isili, Moto Club Speed Assemini, Parrocchia San Basilio Magno, hanno predisposto un ricco programma di eventi.

Ad iniziare dal sabato, con l’ XI Concorso Enologico al mattino e con l’ avvio dei festeggiamenti religiosi al pomeriggio: la caratteristica processione che accompagna la Santa alla chiesetta campestre, si è conclusa con l’ inaugurazione della nuova piazza, sul sagrato del santuario, e con la benedizione di un’ opera scultorea in pietra, nella quale il sindaco Samuele Gaviano, a nome della cittadinanza, ha fatto incidere la dedica: CONFERMANDO SINCERA DEVOZIONE, RINNOVIAMO PERPETUA PREGHIERA A SANTA LUCIA VERGINE E MARTIRE, AFFINCHE’ CONTINUI A PROTEGGERE LA COMUNITA’ DI SERRI, IL TERRITORIO, LA FIERA, E QUANTI DA SECOLI INVOCANO IL SUO NOME. Ai lavori della piazza, si aggiungono quelli della riqualificazione della strada attorno alla fiera, gli spazi verdi, i parcheggi, i servizi. Inoltre, il recente avvio delle opere per la realizzazione del Mercato dei Produttori, promosso dalla Provincia di Cagliari.

Domenica 16 maggio, la giornata più importante per la programmazione civile: alle 10, inaugurazione della Mostra Naturalistica del Monte Arci, nel festeggiare il 2010 quale anno Internazionale della Biodiversità come proclamato dall’ ONU: i diorami, gli animali imbalsamati, i funghi, le essenze mediterranee, sono stati baricentro per tutta la manifestazione. Altra attrazione, gli animali, specie ne La Festa del Cavallo: battesimo della sella per i più piccoli, slalom, percorsi, dimostrazioni di monta da lavoro, carosello, in un giorno dedicato all’ equitazione e al rispetto della natura.

Hanno fatto da cornice, la rassegna “Paese che vai, pane che trovi” con diversi comuni del territorio coinvolti; le esibizioni dei gruppi folk e delle musiche tradizionali; le moto d’ epoca. Numerosi gli espositori e i commercianti giunti da tutta la Sardegna: apprezzati pane, formaggi, dolci, liquori, vini. Al termine della serata, Sagra de sa fregula serresa con funghi ed estrazione dei biglietti della lotteria: primo premio un viaggio a scelta tra Londra, Barcellona e Madrid, aggiudicato in un paese limitrofo.



Il Comune di Serri, la Soc. Coop. Soc. “Noesis” e l’ Associazione “Giovani Bronzetti”

in collaborazione con Regione Autonoma della Sardegna, Provincia di Cagliari, Comunità Montana “Sarcidano Barbagia di Seulo”, Consorzio Turistico dei Laghi, Ente Foreste della Sardegna, Asl. n. 8 Servizio Veterinario Ente Fiera “Armentu Sarcidanu”, A.T. Pro Loco, Agenzia LAORE Sardegna SUT Sarcidano-Isili, Moto Club Speed Assemini, Parrocchia San Basilio Magno,



presentano





Fiera di Santa Lucia
Serri 15, 16 17 e 18 Maggio 2010
La Festa del Sarcidano




Programma religioso
Sabato, 15 maggio
ore 17:00, Santa Messa nella chiesa parrocchiale.
ore 18:00, Processione con il simulacro della Santa verso la chiesa campestre, accompagnato da Paolo Mallus alle launeddas, con la partecipazione di cavalieri e gruppi folk.
ore 19:00, Inaugurazione nuova Piazza “Santa Lucia” e benedizione solenne.

Domenica, 16 maggio
ore 11:30, Santa Messa Solenne presso la chiesa campestre, animata dal coro parrocchiale.

Lunedì, 17 maggio
ore 18:00, Santa Messa nella chiesa di Santa Lucia.

Martedì, 18 maggio
ore 10:30, Processione attorno all’ area fieristica.
ore 11:00, Santa Messa Solenne presieduta da Don Sergio Pisano Vicario della Forania; i canti sono curati dal Coro Polifonico “Santa Lucia” di Serri, diretto dal Maestro Andrea Desogus.


Programma civile
Sabato, 15 maggio
ore 09:00, XI^ Edizione Concorso Enologico “Vini del Sarcidano” – Assaggio da parte delle commissioni.

Domenica, 16 maggio
ore 09:00, Apertura Mostra-mercato delle produzioni eno-gastronomiche e dei lavori artigianali con dimostrazioni e degustazioni.
ore 09:30, La Festa del Cavallo: un’ intera giornata dedicata alla promozione equestre e alla difesa dell’ ambiente, con il Battesimo della Sella rivolto a bambini e ragazzi, lezioni di equitazione, percorsi, passeggiate, slalom.
ore 09:45, Apertura de La Fiera del Bestiame, con l’ esposizione e la valorizzazione di razze autoctone di interesse zootecnico in pericolo di estinzione.
ore 10:00, Inaugurazione della Fiera di Santa Lucia. Apertura della Mostra Naturalistica del Monte Arci allestita dall’ Ente Foreste della Sardegna: il 2010 è stato proclamato dall’ ONU quale Anno Internazionale della Biodiversità. A seguire, premiazione Concorso Enologico. Intrattenimento musicale con gli strumenti della tradizione sarda, e con la partecipazione di Andrea Puddu alla fisarmonica.
ore 10:30, Rassegna Paese che vai, pane che trovi, con le dimostrazioni sulla lavorazione dei vari tagli di pane nei paesi del territorio. Estemporanea e laboratori gastronomici.
ore 11:00, Raduno e mostra di moto d’ epoca.
ore 16:00, Spettacolo circense per grandi e piccini, con trampolieri, equilibristi, giocolieri.
ore 16:30, I Cavalieris de Nuradha e l’ Ass. Monta da Lavoro si esibiranno in dimostrazioni di addestramento e in un Carosello finale.
ore 17:00, Esibizione dei gruppi folk di Lunamatrona e “San Pietro” di Nurallao, e del complesso “Cantai a s’ Antiga”, con un ampio repertorio di canti campidanesi e logudoresi accompagnati da chitarra e fisarmonica.
ore 18:00, Sagra de sa Fregula Serresa con funghi, lavorazione a mano e degustazione, secondo le ricette delle massaie locali.
ore 18:30, Estrazione biglietti della sottoscrizione a premi.



Durante l’ intera manifestazione, saranno presenti in Fiera lo spettacolo viaggiante, con lo spazio dei divertimenti e i giochi da Luna Park. Tutti gli eventi si svolgeranno nell’ area fieristica di Santa Lucia, presso l’ incrocio s.s. 128 - s.s. 198.

Per info: 3204272835 – 3204272880 – fiera.serri@tiscali.it – www.comune.serri.ca.it




Si è concluso con tappa a Serri, il viaggio alla scoperta del Sarcidano, per i protagonisti del progetto di intercultura "1180 miles". Come è descritto nel sito web dedicato, "1180 sono le miglia che separano Cagliari da Izmir (Smirne) via mare: una rotta che attraversa orizzontalmente il Mediterraneo già percorsa per millenni in entrambi i sensi. Una distanza geografica e culturale che non annulla le comuni esigenze dei giovani delle due sponde e anzi, ripercorrendola oggi, permetterà di aprire il confronto fra i giovani delle due provincie favorendo una feconda contaminazione reciproca in termini di idee e soluzioni proprio in merito alle comuni problematiche giovanili".
Tra i ragazzi della Provincia di Cagliari, due sono di Serri: Federico Porcedda e Silvia Anedda, studenti universitari, soci fondatori della neo Associazione turistica, inter-culturale, sportiva e archeologica "Giovani Bronzetti". Il Sindaco ha accolto gli ospiti all' ingresso del paese e, a piedi, attraversando le vie dell' abitato, si è arrivati nell' aula consiliare del Palazzo Municipale, per l' incontro ufficiale. Presenti: Assessore in rappresentanza Comune di Buca – Turchia, alcuni docenti universitari, i membri di associazioni interculturali, i ragazzi e i responsabili del progetto, l’ Assessore Attività Produttive della Provincia di Cagliari, dr. Sandro Cancedda.
Il Sindaco ha presentato il paese descrivendo lo stemma comunale, e in  particolare si è soffermato sul Santuario Nuragico di Santa Vittoria, sulla Fiera di Santa Lucia, sull' ambiente e sull' economia. “Si tratta di un progetto eccellente.”, ha dichiarato il Sindaco Gaviano, “ Spero che l' esperienza di questi giorni non sia un traguardo, ma il trampolino di lancio per tante nuove iniziative per le comunità e per i giovani, futuro del nostro paese”. Scambio di battute e di doni con la delegazione turca: lo stemma del Comune, i prodotti tipici, omaggi floreali, materiale promozionale.
Al termine, visita al parroco don Simon Bolomba, e alla chiesa parrocchiale di San Basilio Magno, patrono del paese, santo originario della Turchia.



Il forte vento di maestrale e la pioggerellina mista neve non hanno scoraggiato i protagonisti della manifestazione “Strade Sicure Obiettivo 2010”, che il 17 dicembre 2009 si è tenuta in località bivio “Genniau”, dove la s.s. 128 si unisce alla s.p. 117 che porta al centro abitato di Serri, e all’ altra provinciale che attraverso Escolca e Gergei, conduce a Barumini.

Organizzato anche quest’ anno dall’ Ufficio di Polizia Municipale del Comune di Serri, con l’ appoggio del Ministero dei Trasporti, ha avuto la viva collaborazione della Protezione civile di Guasila, dei Giovani Bronzetti, di Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale di Isili.

Lo spirito è quello di aderire alla campagna di sensibilizzazione promossa dalla Comunità Europea, per ridurre gli incidenti stradali, che provocano ogni anno milioni di vittime, soprattutto tra i giovani. Non solo, l’ Amministrazione comunale di Serri guidata da Samuele Gaviano ha avviato da tempo una procedura per mettere a fuoco i grossi disagi che ogni giorno provoca l’ incrocio di Genniau: scarsa visibilità in entrambe le direzioni e improvviso restringimento in prossimità del ponte sulla ferrovia, sono i principali elementi che fanno di questo bivio, un punto assai pericoloso.

Durante la manifestazione, le forze armate e le associazioni fermavano i mezzi di passaggio, consegnando loro materiale di promozione e sensibilizzazione, innanzi agli sguardi stupiti degli automobilisti, che già avevano tra le mani “patente e libretto”, per il solito controllo!

“E’ doveroso ringraziare tutti coloro che, nonostante il freddo, hanno offerto un prezioso contributo”, aggiunge il sindaco, “e in particolare la polizia municipale, il ministero dei trasporti, le associazioni, le forze armate e di vigilanza del territorio, gli amministratori, e gli operai comunali.”


Comune di Serri

Coop. Noesis

CALENDARIO ATTIVITA’

ESTATE IN PIAZZA

Programma:

Giovedì, 2 luglio
ore 17:00

Caccia al Tesoro
Giovedì, 9 luglio
ore 17:00

Mercatino
Giovedì, 16 luglio
ore 16:30

Giochi d’ Acqua
Giovedì, 23 luglio
ore 17:00

Il Quizzone
Giovedì, 30 luglio
ore 17:00
Festa d’ Estate


Per partecipare ai giochi è necessario compilare la scheda d’ iscrizione che trovate presso il Centro Sociale e gli uffici comunali.
Gli iscritti devono avere un’ età compresa tra i 6 e i 17 anni.

Vi aspettiamo….





A breve pubblichiamo in questo spazio il resoconto dei Laboratori di
Archeologia Sperimentale svolti a Serri dal 17 al 22 maggio, con foto e
video della manifestazione.


Dopo circa 60 anni, in occasione dei festeggiamenti per il centenario della sua proclamazione a Patrona Massima della Sardegna, fa di nuovo visita alla comunità di Serri, la Madonna di Bonaria, durante un pellegrinaggio tra le realtà della forania.

“Ad accoglierla un paese in festa”, riferisce il Primo Cittadino, “con le strade e le case adeguatamente addobbate con fiori, ghirlande, striscioni e tappeti, che ha vissuto i due giorni di permanenza della Santa Madre, dall' 8 al 9 giugno 2008, con grande spirito di devozione”.

Dalla non distante cittadina di Mandas, una lunga fiaccolata ha accompagnato Nostra Signora di Bonaria sino a un tratto della s.s. 128, in cui è stata consegnata in mano ai serresi, guidati dal parroco, don Eugenio Cocco, e dal sindaco, Samuele Gaviano: le due comunità, strette attorno alla figura della Mamma della Sardegna, hanno poi raggiunto, a tarda notte, la chiesa di San Basilio Magno di Serri, per la benedizione finale.

Durante le solenni celebrazioni liturgiche, scandite da rosari, sante messe, meditazioni e confessioni, grande è stata la partecipazione della comunità e dei paesi limitrofi.

“Al termine della sua permanenza, prima di consegnarla alla parrocchia di Escolca”, aggiunge Gaviano, “abbiamo salutato la Madonna non con un addio, ma con un sentito arrivederci, e nel frattempo, le chiediamo di continuare a proteggere il nostro paese, per una vera, profonda e prosperosa crescita, per la comunità. Ci ritroveremo tutti quanti”, conclude il Sindaco, “ai piedi della sua statua, domenica 7 settembre 2008, in occasione della tanto attesa Visita del Papa, Benedetto XVI, in Sardegna”.  





A distanza di circa un mese dalla nuova apertura, avvenuta il 30 marzo scorso, sono i numeri a premiare l’ impegno dell’ Amministrazione sul Centro Sociale, come punto di aggregazione, soprattutto per bambini, giovani e anziani.

Gli operatori della Soc. Coop. Soc. “Noesis”, che gestiscono il ritrovo, hanno da subito stilato un ricco programma di attività coinvolgenti, educative e costruttive, sulla base delle stesse idee presentate da chi ogni giorno frequenta il Centro, ed integrate da nuovi interventi.

“L’ inaugurazione” ha visto la partecipazione di tutto il paese con un Nutella Party per i più piccoli, un Pizza Party per i giovani e una grande festa con messa, buffet e tanta allegra animazione per gli anziani.

“L’ utilizzo del Centro Sociale come punto d’ incontro per le diverse fasce d’ età, è un passo molto importante nella nostra attività amministrativa.”, riferisce il Sindaco, “La ludoteca non è soltanto gioco, ma anche confronto e stimolo di crescita per i ragazzi”.

Le massaie di Serri hanno già attivato mini corsi per la valorizzazione dei prodotti tipici del paese, come la preparazione de “sa fregala sarda”, “is pizzottis” e i fiorellini di zucchero come decorazione per dolci.




Dal 28 marzo 2008, un nuovo quadro arricchisce l’ arredo dell’ Aula Consiliare nel Palazzo Municipale del Comune di Serri: donato dal famoso pittore Gonario Loddo, considerata la sua stima nei confronti del paese di cui la moglie è nativa, è un magnifico olio su tela, di dimensioni 120 x 100 cm, raffigurante gli aspetti più significativi del carnevale sardo.

“Ritengo”, scrive l’ artista nella lettera d’ accompagnamento indirizzata al Sindaco, “che l’ esposizione nella Casa Comunale di tale opera, ( … ), possa rinsaldare il patto di amicizia scaturito in passato tra i suoi concittadini e la mia arte, che spesso ha trovato ispirazione proprio nella semplicità e generosità da loro dimostratami e nella particolare atmosfera di Serri che ha sempre avuto il potere di regalarmi antiche emozioni”.

“Ringrazio a nome dell’ Amministrazione e di tutto il paese”, dichiara Samuele Gaviano, “l’ amico Gonario e sua moglie Maria, per l’ ammirabile opera di cui a reso omaggio il Comune di Serri, quale segno d’ amore e amicizia verso la cittadinanza”.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu