Archivio eventi 2012 - Sito Istituzionale del Comune di Serri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio eventi 2012

Eventi > Archivio eventi

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale, in occasione dell’avvio delle nuove attività presso il Centro di Aggregazione Sociale, ha organizzato la Giornata dell’Anziano. Durante la Santa Messa, nella Solennità di Cristo Re, don Simon Bolomba, parroco di Serri, ha ricordato l’importanza dei “nonni” nel contesto comunitario; tematica ribadita anche dal sindaco Samuele Gaviano durante la festa.

Gli inni e le marce della Banda musicale di Nurri hanno accompagnato quest’anno la solenne cerimonia del 4 novembre, Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, Commemorazione dei Caduti in Guerra. Il Sindaco, durante il suo discorso, ha ricordato il giovane caporale Tiziano Chierotti morto nei giorni scorsi in Afganistan e tutti i militari, civili e volontari che ogni giorno prestano servizio a sostegno delle popolazioni in difficoltà e in nome della Patria. Un pensiero anche a quanti hanno lavorato durante i recenti eventi calamitosi e alle vittime dell’uragano in America.
“Tanti sono gli spunti di riflessione in questa giornata, con l’Italia pesantemente colpita da una profonda crisi socio-economica.” ha riferito il primo cittadino.“La speranza è che presto si possa vedere all’orizzonte una svolta, come segno di risveglio in questa Nazione dalle tante risorse, soprattutto per consegnare un Paese sano e pulito alle nuove generazioni”.
L’impegni civico dei ragazzi di Serri è stato testimoniato dalla partecipazione del Consiglio Comunale dei Piccoli; erano presenti anche le forze armate e di vigilanza del territorio, i militari serresi e i volontari dell’associazione di soccorso “Santa Lucia” che quest’anno hanno tenuto il Tricolore durante la cerimonia come segno del loro impegno a sostegno della collettività.

Si è chiusa in positivo la Fiera di Santa Lucia svolta a Serri il terzo weekend di settembre, un evento dalle antiche origini ancora capace di regalare tante emozioni ai turisti. Numerosi anche i visitatori attratti dai profumi e sapori dei prodotti della gastronomia sarda: formaggi, salumi, pane, pasta, dolci e tanti altri gustosi piatti. Grande attrazione per gli stand dell’artigianato, dell’hobbistica e negli spazi dedicati agli animali. La sagra de is pitzottis animata dalle musiche e dai balli dei gruppi folk di Serri e di San Nicolò d’Arcidano ha chiuso la manifestazione. La Fiera è anche un’occasione per promuovere le ricchezze del paese e del territorio, come il Santuario Federale di Santa Vittoria di Serri, una tra le più importanti testimonianze nuragiche del Mediterraneo.

E’ stata consacrata e restituita al culto della comunità la chiesetta di Santa Vittoria che sorge nell’omonimo Santuario Federale Nuragico sulla Giara di Serri. La celebrazione si è svolta nel giorno della festa tradizionale.
“Quello di oggi è un giorno atteso da molti anni nella nostra comunità”, ha dichiarato il Sindaco Samuele Gaviano durante il suo discorso d’apertura, “da quando per problemi statici non è stato più possibile celebrare i sacri riti nella chiesa di Santa Vittoria. Ora, grazie ad un finanziamento della Regione Sarda e all’impegno dell’Amministrazione comunale, è stato possibile restaurare l’antica chiesa, restituendola al culto dei fedeli. Serri oggi si rimpossessa di un tassello della sua storia, ed è per questo che è doveroso ricordare coloro che hanno sostenuto quest’opera di restauro.”
Il Sindaco ha poi lasciato la parola a Mons. Gianni Spiga, Vicario Generale della Diocesi di Cagliari delegato dall’Arcivescovo Mons. Arrigo Miglio, che ha dato inizio alla suggestiva processione, tra le rovine del sito archeologico, fino alla chiesetta. Qui, con i riti di dedicazione dell’altare, benedizione dell’acqua e aspersione, liturgia della parola, riti di dedicazione e unzione, è stato consacrato l’edificio di culto. Il simulacro della Santa è stato accompagnato dai Carabinieri in Grande Uniforme; erano presenti alla celebrazione numerosi fedeli, unitamente ad autorità civili, religiose e militari del territorio e della Sardegna, tra i quali il Presidente del Consorzio Turistico dei Laghi, il Presidente della Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo, funzionari della Soprintendenza di Sassari e del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, i militari della Stazione Carabinieri e della Guardia di Finanza di Isili. Presenti anche i componenti del gruppo folk Santa Vittoria e i volontari dell’Associazione di soccorso Santa Lucia.
Al termine della consacrazione, i festeggiamenti hanno proseguito con il tradizionale pranzo campestre, animato dagli strumenti musicali sardi.

scarica la locandina

Il Comune di Serri e la Soc. Coop. Soc. “Noesis”
in collaborazione con:  Regione Autonoma della Sardegna, Provincia di Cagliari, Comunità Montana “Sarcidano Barbagia di Seulo”, Consorzio Turistico dei Laghi, Asl n. 8 Servizio Veterinario,
Consorzio Bacino Imbrifero Montano del Flumendosa,
presentano



Fiera di Santa Lucia
Serri  15, 16, 17 e 18 settembre 2012
La Festa del Sarcidano


Programma

Domenica, 16 settembre
ore 09:00, Mostra mercato delle produzioni eno–gastronomiche e dei lavori artigianali con dimostrazioni e degustazioni. Intrattenimento musicale con gli strumenti della tradizione sarda, e con la partecipazione di Gianpaolo Piredda alla fisarmonica.

ore 09:30, Apertura de “La Fiera del Bestiame”. IV Edizione Mostra Gioghi di buoi da tutta la Sardegna.

ore 10:00, Mostra “I Fiori di Santa Lucia”: gara a premi per la realizzazione di composizioni floreali a tema.

ore 10:30, Raduno del Vespa Club Cagliari.

ore 15:30, Palio degli Asinelli con premi per i vincitori e rilascio di Attestato per tutti i partecipanti.
  
ore 16:00, Degustazione del tradizionale torrone preparato in fiera.

ore 18:00, Serata danzante con l’esibizione del Gruppo Folk Santa Vittoria di Serri e del Gruppo folk Arcidanese di San Niccolò d’Arcidano.

ore 18:30, Sagra de “is Pitzottis serresus” con salsiccia, lavorazione a mano e degustazione, secondo le ricette delle massaie locali.

ore 18:45, Premiazione “I Fiori di Santa Lucia”. Rilascio di Attestato a tutti i partecipanti.


Nella Sala principale sarà possibile assistere alla mostra“I Fiori di Santa Lucia”. Per partecipare chiama il cell. 3204272835.  

L’ingresso, la partecipazione e l’esposizione in fiera sono a titolo gratuito.
Per informazioni: 3204272835 – 3204272880   fiera.serri@tiscali.it      www.comune.serri.ca.it


Vi aspettiamo



In occasione della festa patronale di San Basilio Magno, si è tenuta la prima visita del nuovo Arcivescovo della Diocesi di Cagliari Mons. Arrigo Miglio, al quale il Sindaco Samuele Gaviano, all’inizio della solenne cerimonia, ha dato il benvenuto con un breve discorso d’apertura.
“La comunità l’accoglie con sentimenti di stima e d’affetto.”, ha detto il primo cittadino, “Serri ha una lunga storia: già i nuragici 3000 anni fa costruirono su questo pianoro una grossa città; oltre a questo, ci sono altri monumenti e chiese, attorno alle quali si rinnovano i riti e le tradizioni, particolarmente sentite, e si conserva la fede ereditata dagli avi, in questa comunità di pastori e contadini che conta non più 680 abitanti.” A questo si è aggiunta la necessità di una stretta collaborazione tra Amministrazione comunale e parrocchia per il bene del paese, specie in questo periodo così complesso, a causa della crisi socio-economica. Al termine, il Sindaco ha offerto in dono al Vescovo lo stemma del Comune di Serri, illustrando i simboli e il loro significato.   

Il Comune di Serri e la Soc. Coop. Soc. “Noesis”
in collaborazione con:  Regione Autonoma della Sardegna, Provincia di Cagliari, Comunità Montana “Sarcidano Barbagia di Seulo”, Consorzio Turistico dei Laghi, Asl n. 8 Servizio Veterinario, Consorzio Bacino Imbrifero Montano del Flumendosa,
presentano

Fiera di Santa Lucia
Serri  19, 20, 21 e 22 maggio 2012
La Festa del Sarcidano


Domenica, 20 maggio
ore 09:00, Mostra mercato delle produzioni eno–gastronomiche e dei lavori artigianali con dimostrazioni e degustazioni. Intrattenimento musicale con gli strumenti della tradizione sarda, e con la partecipazione di Francesco Demontis alla fisarmonica.
ore 09:30, apertura de La Fiera del Bestiame. Seguirà la Festa del Cavallo con il Battesimo della sella (rilascio di apposito attestato) a cura delle Associazioni Cavalieris de Nuradha e Cavalieri di Barbagia. Esibizioni di monta da lavoro con i ragazzi delle associazioni, per un’intera giornata dedicata alla promozione equestre e alla difesa dell’ambiente.
ore 10:30, raduno a cura del Vespa Club Cagliari.
ore 15:00, degustazione de sa Carapigna, l’antica granita, preparata in fiera.
ore 16:00, spettacolo “Circo Distratto” a cura dei Fogli Volanti.
ore 16:15, degustazione del Torrone, preparato in fiera.
ore 16:30, caroselli equestri con i ragazzi del progetto “Picciocheddus a cuaddu”.
ore 17:30, serata danzante con l’esibizione del Gruppo Folk Santa Vittoria di Serri e del Gruppo folk Arcidanese di San Nicolò d’Arcidano.
ore 18:30, sagra de sa Fregula Serresa con salsiccia, lavorazione a mano e degustazione, secondo le ricette delle massaie locali.

Nella Sala principale, dal 20 al 22 maggio, sarà possibile visitare una mostra di abiti tipici femminili dei paesi del territorio del Sarcidano – Barbagia di Seulo.

L’ingresso, la partecipazione e l’esposizione in fiera sono a titolo gratuito.
Per informazioni: 3204272835 – 3204272880   fiera.serri@tiscali.it     www.comune.serri.ca.it

Si è tenuto domenica 29 aprile il convegno conclusivo sul progetto “Identidadi e Istòria: s’Autonomia de su Populu Sardu”, finanziato dalla Regione in occasione delle iniziative per sa Die de sa Sardigna. Durante la serata sono state presentate le varie attività sviluppate durante i mesi di lavoro ed in particolare i laboratori con bambini e ragazzi, e l’opuscolo illustrato in lingua sarda, distribuito in questi giorni alle famiglie locali.
Il progetto ha avuto come indirizzo principale quello di far riscoprire le proprie radici, attraverso attività aggregative, che sviluppano l’arte e la conoscenza, nel contesto dell’evento storico del 28 aprile 1794 che porta all’espulsione da Cagliari e dall’Isola dei Piemontesi e del Vicerè, fino all’istituzione della Sardegna quale Regione a statuto speciale, per un’analisi in chiave moderna della volontà di autonomia, di orgoglio di popolo sardo, verso una nuova presa di coscienza sull’identità e la cultura.
Al convegno sono intervenuti:
Marta Ecca, Assessore alle Politiche Giovanili, della legalità e della pace della Provincia di Cagliari.
Moreno Pisano, Presidente della Consulta Giovanile della Provincia di Cagliari.
Barbara Aresu, Presidente della Consulta Giovanile del Comune di Serri.
Federico Porcedda, Presidente Associazione Turistica “Giovani Bronzetti”.
Samuele Antonio Gaviano, che ha illustrato l’opuscolo sulla storia dell’autonomia della Sardegna.
Silvia Anedda, referente del Gruppo di Lavoro.
Roberto Concas, esperto in storia.
Sandro Ghiani, Responsabile tecnico del Sistema Bibliotecario “Sarcidano Barbagia di Seulo”.
Jean Claudio Vinci, illustratore del progetto.
Gabriele Littera, fondatore di Sardex.net.
Marianna Carboni, per il progetto pilota WHYSEE2000.
Michele Viola, a nome del Centro Regionale per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale del sud est Europeo, sotto l’egida dell’UNESCO.

E’ stato consegnato prima di Pasqua, a tutte le famiglie locali, il volume “Tra le carte d’archivio la storia del Comune di Serri, 1821-1980”, curato dal sindaco Samuele Gaviano, grazie ad un’attenta ricerca storica svolta nel 2008 da alcuni giovani serresi, mediante un progetto di riordino archivistico.
Il libro racconta la storia del piccolo paese del Sarcidano attraverso l’analisi di documenti, delibere di Giunta e Consiglio comunale, appunti di vari amministratori che hanno guidato la complessa macchina municipale, gradualmente paragonata alla situazione politica, economica e sociale del Regno di Sardegna prima, dell’Italia moderna dopo.
Un importante progetto che mira alla valorizzazione e alla salvaguardia del patrimonio identitario, per la cui realizzazione è necessario ringraziare tutti coloro che hanno messo a disposizione le loro collezioni fotografiche e le preziose conoscenze storiche. Le presentazioni sono curate dal dr. Giacomo D’Arrigo, Coordinatore Nazionale ANCI Giovane e Componente dell’Ufficio di Presidenza ANCI, nonché Consigliere del Comune di Nizza di Sicilia, e dal dr. Giovanni Serreli Archivista e Ricercatore dell’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, Consiglio Nazionale delle Ricerche di Cagliari.
La speranza è che in futuro si possa continuare il lavoro di ricerca, andando ben oltre il 1980.

Rinnovato l’immancabile appuntamento di inizio anno con is foghodonis in onore di Sant’Antonio Abate e San Sebastiano Martire. Quest’anno è stata rispolverata “sa braba”,una vecchia tradizione tramontata da tempo, che consiste nello sporcare i visi di fuliggine ricavata dai tronchi spenti. In occasione dei festeggiamenti per Sant’Antonio è stata benedetta e inaugurata la nuova piazza, ampliata anche sull'adiacente via Roma, realizzata dall’Amministrazione comunale attraverso il progetto di recupero del centro storico. Il sagrato della chiesetta è stato riqualificato con l’utilizzo della pietra locale, il basalto, e con il riordino del verde e dell’arredo urbano.   


Presentato anche quest’anno su Calendàriu serresu per il 2012 realizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Associazione “Giovani Bronzetti” e la Consulta Giovanile: è frutto di un lungo lavoro di ricerca storica e culturale svolta nella comunità attraverso l’analisi dell’ampio patrimonio identitario e fotografico delle famiglie del paese. “Impari, dias nodias e vida de ognia dia” è il titolo del calendario ed è il tema che unisce le immagini in esso contenute: una festa, un pranzo, un matrimonio, momenti della quotidianità purché vissuti insieme, in compagnia di parenti, amici, vicini di casa. Durante la serata di presentazione sono stati consegnati i premi per la partecipazione a “L’Angolo Natalizio”, un’iniziativa promossa dal Comune con il sostegno del Corpo Forestale di Isili; tra gli obiettivi la valorizzazione degli scorci caratteristici, dei prodotti tipici e dell’ambiente. Quest’anno veramente numerosi i presepi allestiti con cura e dedizione nelle strade del paese. Diversi gli eventi di fine anno: la festa in ludoteca, la giornata al cinema, i concerti organizzati dai cori polifonici, la tradizionale consegna di panettoni e caramelle. Il Sindaco, in compagnia dei Babbo Natale e dello zampognaro, ha fatto visita ai bimbi nati nel 2011 e ai serresi più anziani; con “su bandu” ha fatto gli auguri di buone feste a tutta la cittadinanza, rigorosamente in lingua sarda. Ha chiuso il calendario delle manifestazioni la Pro Loco con la consegna della calza in occasione dell’Epifania.   

Grande partecipazione domenica 11 dicembre, all’inaugurazione della nuova piazza dedicata al dr. Aldo Mameli, per anni medico condotto e benefattore del paese. L’Amministrazione comunale ha fortemente voluto il recupero di quest’area, per anni in situazione di degrado, situata in una zona centrale dell’abitato, dove ospita l’ambulatorio medico. Ora, rivive il suo splendore grazie ad una nuova pavimentazione, e alla realizzazione di spazi verdi attrezzati, punto d’incontro e aggregazione. Nell’aiuola centrale, in una pietra è scolpita la dedica a dr. Mameli, che durante la sua vita partecipa attivamente allo sviluppo socio-culturale del paese, e si dimostra punto di riferimento per chiunque ha bisogno di aiuto, consiglio e conforto. Prende parte alla ristrutturazione della chiesa di Sant’Antonio Abate, dona l’organo alla chiesa di San Basilio Magno, per la quale vuole e attua l’acquisto delle campane, oltre a sostenere il restauro di vari beni parrocchiali. Con il suo esempio, lascia nel cuore di chi l’ha conosciuto grandi valori: l’onestà, la disponibilità verso tutti, l’amore per la cultura, la saggezza di saper apprezzare quanto la vita riserva. Numerose le testimonianze di stima e d’affetto, a partire dai figli, dai parenti, dagli amici e pazienti.
Durante la cerimonia, il Sindaco Samuele Gaviano ha presentato e inaugurato un nuovo progetto, sa Domu de s’Acua, attraverso il quale tutti i cittadini potranno approvvigionarsi di acqua naturale o gassata, a temperatura ambiente o fresca. Sarà come fare un passo indietro nel tempo, quando ci si recava alla fonte con i recipienti in terracotta. E come allora, oltre alla normale raccolta dell’acqua, il ritrovo di fronte alla “sorgente” costituirà una buona occasione di scambio sociale. L’obiettivo attuale è quello di usufruire di un bene naturale, nonché promuovere il consumo di acqua pubblica buona, sicura e controllata. Il progetto ha come fine anche quello di sostenere il risparmio economico ed evitare lo smaltimento di diverse tonnellate di plastica, rispettando così anche l’ambiente.  
       

Concluso con grande successo il Corso di Micologia organizzato dal Comune di Serri in collaborazione con l’Associazione Micologica “Monte Linas”: durante le lezioni, gli esperti hanno illustrato le caratteristiche dei funghi ed insegnato le tecniche per un corretto riconoscimento macroscopico. Al termine del corso, un’interessante mostra nei locali dell’ex Monte Granatico, allestita anche dagli “alunni”, ha messo alla prova i concetti acquisiti durante le lezioni teoriche.
Nei mesi successivi, ha spiegato il Sindaco Samuele Gaviano, altre iniziative di questo tipo verranno sostenute dall’Amministrazione comunale, per promuovere il territorio e valorizzare i suoi prodotti.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu