Monumenti - Sito Istituzionale del Comune di Serri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Monumenti

Comune

Prima del 1600 le chiese di Serri, Gergei e  Escolca costituivano la prebenda del decanato dell’antica diocesi di Dolia (Dolianova).Caduta tale diocesi, la prebenda venne conferita ad ecclesiastici della diocesi di Cagliari, sino a che nel 1575 le tre prebende furono separate ed erette a rettorie.

La chiesa parrocchiale, in stile romanico-pisano, risalente al 1100 a.C, è intitolata al patrono San Basilio Magno. Presenta una pianta a croce latina ed è suddivisa in tre navate. La facciata è costruita in blocchi di pietra lavorata mentre il portone è sovrastato da un rosone e affiancato da due colonne tortili in pietra. In alto è visibile lo stemma vescovile che ricorda il santo patrono. Il campanile adiacente alla chiesa è costituito da una cuspide piramidale, che ha sostituito l’antica cuspide a vela. Anticamente il piazzale era chiuso da due archi, che sono stati in seguito demoliti. Il sistema di copertura è strutturato a capriate.

Oltre alla chiesa parrocchiale abbiamo altre chiese di minori dimensioni; nel centro storico del paese è situata la chiesetta di Sant’Antonio abate, mentre a circa 2 km dal centro abitato si trova la chiesa campestre di Santa Lucia, recentemente ristrutturata. Nell’ambito del santuario nuragico di Santa Vittoria,distante circa 6 km dal paese si trova la chiesa omonima risalente all’epoca bizantina; in essa attualmente non si celebrano le funzioni religiose in quanto è in attesa di ristrutturazione. Percorrendo la strada per il santuario di santa Vittoria, sulla sinistra sono visibili i ruderi dell’antica chiesetta dedicata a san Sebastiano. Non si conosce la causa per cui essa è andata distrutta, ne si ha una data certa della sua costruzione, ma alcuni documenti vogliono la sua origine in un periodo antecedente al 1663.  

Passiamo ora alle altre opere d’arte considerate da noi serresi un patrimonio inestimabile…

È da evidenziare che nel centro abitato sono presenti ben sei belvedere illuminati dove si può  ammirare il meraviglioso panorama che il nostro altopiano ci offre…Inoltre possediamo ben cinque piazzette tra le quali la più importante è sicuramente piazza san Basilio il cui stile ricorda l’arte nuragica. Alcuni anni fa noi ragazzi con l’ aiuto di alcuni esperti abbiamo abbellito i muri della piazza con alcuni murales. Adiacente a essa  si trova la piazzetta dedicata ai caduti in guerra al centro della quale è presente il  monumento in onore ai venti soldati Serresi caduti nelle guerre del 1915/1918 e 1940/1945. Nel  2002 a sinistra del monumento è stato creato un murales raffigurante un contadino col suo giogo dei buoi e una signora in lutto seduta con un mazzo di fiori,mentre per terra è stato inserito lo stemma del paese. Passeggiando per le strade troviamo altre opere realizzate da nostri compaesani, come il bronzetto creato alcuni anni fa dal fabbro che è stato collocato all’entrata del paese e altri due murales raffiguranti la cartina del paese e un’immagine dei cavallini della giara

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu